Trova la stufa per te:

Stufe con forno

Il forno nelle stufe Tulikivi e il suo utilizzo

Il forno delle stufe Tulikivi è un vero forno tradizionale a legna, all’interno del quale si fa fuoco. In altre parole il forno non viene riscaldato in maniera indiretta ma in maniera diretta dalle fiamme. Queste eliminano eventuali odori e residui di precedenti cotture e non c’è la necessità di usare sgrassatori o altre sostanze per la pulizia.

Fare fuoco nel vano forno è molto semplice. Si posiziona la legna verso il fondo del forno in maniera trasversale sulla quale vengono appoggiati altri 3 o 4 pezzi di legna e accesi poi con l’aiuto di un accendifuoco (possibilmente naturale). Il flusso dell’aria per la camera di combustione sottostante viene escluso e l’aria comburente per il forno viene regolata direttamente con la valvola situata sulla porta forno o in alcuni modelli si interviene sull’inclinazione del vetro che permette l’accesso dell’aria. Quando il primo carico è arrivato alla fase di brace, si carica nuovamente il forno con 5 o 6 ciocchi di legna e questa operazione viene ripetuta fino a quando il forno raggiunge la temperatura desiderata. Arrivati alla giusta temperatura, con l’apposito attrezzo si portano la cenere e i residui della brace verso la valvola che permette e queste di cadere nella camera di combustione sottostante. Adesso il forno è pronto per la cottura delle pietanze. Ovviamente le pietanze possono essere appoggiate direttamente sulla pietra ollare o poste nelle apposite teglie.


Consigliamo di accendere la stufa eventualmente il giorno prima,  per renderla pronta il giorno in cui vorrà essere utilizzata (si accorciano i tempi per il raggiungimento della giusta temperatura). La temperatura può essere rilevata dal termostato sovrastante alla porta ma nella prassi sono le padrone di casa che sviluppano una sensibilità osservando il colore delle pareti del forno e tastando la temperatura del vano con la mano.  Spesso il forno viene portato a temperature elevate 300° / 350° C. che permette la cottura di pizza e pane. Man mano che la temperatura scende nelle ore successive vengono inserite altre pietanze che necessitano di temperature minori.  L’esperienza ci insegna che piatti che solitamente rilasciano odori sgradevoli in cucina e nella casa, possono essere preparati nel forno Tulikivi senza che questo avvenga. In più possono essere inserite contemporaneamente pietanze diverse tra loro senza che gli odori e gusti vengano alterati e mescolati.

La stufa ad accumulo Tulikivi, dotata di un efficace forno, soddisfa le aspettative sia di chi ama godere di un’accogliente atmosfera di casa, che di chi ama cimentarsi nei panni del cuoco di casa. Le stufe forno Tulikivi permettono di preparare velocemente pane, pizza croccante, gustose pietanze come lasagne, arrosti, ricchi piatti a base di pesce e dolci paradisiaci. Il tipico aroma dei forni a legna, che caratterizza i piatti preparati con queste stufe, rimanda alla sapienza dei vecchi cuochi. Il fatto che la pietra ollare non assorba l’acqua assicura che le pietanze durante la cottura non si secchino.


Arrosto d’agnello marinato al cartoccio
Ingredienti:
Arrosto di agnello
Sale e pepe nero
Rosmarino fresco
Aglio in spicchi (circa 1 testa)
Olio extra vergine di oliva
1 bottiglia di vino rosso

Acquistare con sufficiente anticipo l’arrosto, per esempio il martedì o il mercoledì, se deve essere servito al sabato o la domenica. Miscelare una bottiglia di buon vino rosso da tavola con 1 decilitro di olio circa.
Aggiungere alla miscela pepe nero, aglio e rosmarino. Riporre l’arrosto in un recipiente, aggiungere la marinata, chiudere ermeticamente e lasciar riposare al freddo per un paio di giorni. Girare tutti i giorni l’arrosto in modo che ogni lato della carne si impregni del liquido. Prima di cucinare l’arrosto, eliminare il liquido in eccesso. Forare la carne con un coltellino appuntito ed infilare nei tagli alcuni spicchi d’aglio. Normalmente una testa d’aglio è sufficiente per l’arrosto. Coprire l’arrosto con il rosmarino ed eventualmente con un po’ di sale, depositarlo nel cartoccio (in alluminio) e riporlo nel forno preriscaldato a 180° circa. Il tempo di cottura è di 2 – 3 ore, a seconda del peso e della temperatura del forno.

Sformato di patate all’aglio
Ingredienti:
Patate
Sale
Pepe bianco
Panna da cucina
Aglio

Questa pietanza, che si scioglie in bocca, può essere preparata contemporaneamente all’arrosto d’agnello ed è il suo contorno ideale. Le patate all’aglio si cucinano in un’ora circa. Bisogna organizzarsi in modo che la cottura di questo contorno finisca insieme a quella dell’arrosto. Sbucciare le patate, tagliarle a fette sottili ed asciugarle con la carta da cucina. Riporre le fettine di patate in una pirofila, alternando gli strati di patate a spicchi di aglio schiacciati. Mescolare della panna da cucina con sale e pepe bianco e versare il composto sulle patate,
in modo da coprirle completamente. Mettere la pirofila nel forno e servire la pietanza dopo un’ora di cottura circa insieme all’arrosto d’agnello.

Pizza
Ingredienti per circa 2 teglie di pizza (di medie dimensioni)
½ kg farina 00
½ kg semola di grano duro
1 cubetto di lievito
½ litro di acqua circa
sale e pepe
olio evo (Extra Vergine di Oliva)
pomodoro
mozzarella
origano

Aggiungere alle farine il lievito sciolto nell’acqua, l’olio EVO e infine il sale. Impastare bene il tutto e lasciare lievitare la pasta a temperatura ambiente per circa 2/3 ore (fino a quando raddoppia di volume).Una volta lievitata, stendere la pasta sulla teglia e lasciarla riposare per qualche minuto. Guarnire la pizza con la passata di pomodoro, la mozzarella tagliata a cubetti, (eventuali altri ingredienti) e terminare con una spolverata di origano e un filo di olio. Cuocere nel forno a 200/220° per circa 15/20 minuti. Buon appetito!

La crostata di mele
Vogliamo proporvi la ricetta di uno dei dolci più classici della tradizione culinaria, capace di soddisfare i gusti di grandi e piccini: la crostata di mele. L’aroma che un forno a legna riesce a donare alle pietanze è davvero unico; anche il dolce più semplice , proprio come può essere la tradizionale torta di mele, acquista un aroma inconfondibile.

Ingredienti:
250 gr. di margarina o burro
200 gr di zucchero
350 gr di farina (tipo 00)
2 uova
1 dl di latte
1 1/2 cucchiaino di lievito in polvere
1 1/2 cucchiaino di zucchero vanigliato (o i semini di una bacca di vaniglia)
5-6 mele
cannella e zucchero semolato per guarnire

Lavorare energicamente il burro ammorbidito a temperatura ambiente con lo zucchero. Aggiungere un po’ alla volta la farina setacciata. Mettere da parte una porzione di impasto servirà a formare le tipiche strisce incrociate che caratterizzano appunto la crostata.  Aggiungere all’impasto rimanente il latte, le uova, il lievito e zucchero vanigliato (o i semi di vaniglia) e mescolare bene fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Versare l’impasto nella teglia. Sbucciare le mele, eliminare i semini e tagliarle a fettine non troppo sottili. Disporle con un certo ordine sull’impasto nella teglia. Con l’impasto messo precedentemente da parte preparare le strisce da appoggiare sopra alle mele. Cuocere la torta nel forno Tulikivi a 180° per circa 30 – 40 minuti. Consigliamo di servire la crostata a temperatura ambiente accompagnata da una salsa o una pallina di gelato alla vaniglia. Buon appetito!

Sicuramente esistono svariate possibilità di preparazioni e attendiamo di ricevere le ricette
più amate da voi e dalla vostra famiglia per poterle inserire nel ricettario Tulikivi a cui
stiamo lavorando.


Richiedi il catalogo completo per scoprire il mondo del calore radiante Tulikivi

News

I nostri clienti

Eventi